Ripartiamo dalla Calabria, terra ospitale e dal buon profumo.

Calabria

Odore di erba, odore di mare, odore di terra.

Questa terra ti accoglie circondandoti di quegli antichi profumi di cui in città ci si dimentica.

Li ho lasciati a Roma i rumori degli autobus quando ripartendo alla fermata sotto casa ingranano una prima marcia che fa frastuono e sganciano fumo nero da una marmitta malandata. Ho lasciato a Roma quell’odore di fiume grosso, intasato di detriti e grigio di fango, quello più aspro di kebab ormai tipico di viale Marconi, quello di pioggia sull’asfalto che inizia a riscaldarsi lasciandosi alle spalle gli acquazzoni invernali.

Mi hanno traslata in un altro posto. Si, io infatti sono rimasta identica – niente pulsioni che mi hanno spinto a migrare, niente amori lontani o voglia di esplorare nuove terre – mi sono solo spostata, senza volermene accorgere.

Mi sono ritrovata qui, nella Calabria sconosciuta.

Mi sono alzata al mattino, mi sono vestita, sono uscita per andare in ufficio. Stesso capo, stessi colleghi. Di diverso c’è la terra che ho intorno.

La sto scoprendo ora e con gioia questa tanto immaginata Calabria.

Bella!

Diversa!

Senza calcare la mano sull’aspetto bucolico voglio scriverlo per ricordarmelo quanto questa sia una bella opportunità per ripartire, ancora una volta.

E allora mi godo la calma che c’è e i ritmi tutti nuovi di un posto piccolo, di una dimensione di paese.

Infilo la mano nella valigia, tiro fuori quel sacchetto di plastica in cui avevo infilato le poche Stoffe Allegre che ero riuscita ad agguantare con una sola mano da quel cartone durante il trasloco romano. Le guardo, le tocco una ad una rimetto a tutto.

Questo è un momento importante di ricordi e di riflessioni ma anche un nuovo inizio con tante idee e tanta voglia di creare nuove cose.

 


Lascia un commento


© Copyright 2019 by Le Stoffe Allegre.
Sottoscrivi i Feed RSS – Posts oppure Commenta